Le PMI e il web marketing


Qualche giorno fa ho pubblicato un articolo sul sito web della mia azienda che parlava del rapporto tra le PMI e il web marketing. In questo articolo, che riprende una ricerca fatta in America, emerge che il 22% delle piccole imprese americane dichiara di sviluppare tra il 75% e il 100% delle proprie attività di marketing direttamente online.

In questi giorni ho pensato spesso a questo articolo e alle PMI nostrane. Le piccole e medie imprese italiane dimostrano la stessa attenzione?

Da quello che mi è dato osservare nella mia realtà, le PMI hanno una sostanziale paura ad investire nella pubblicità online. Sono molto restie a fare il passo verso internet. Questo non vuol dire che non siano interessate o incuriosite dal mezzo. Le richieste e i contatti commerciali ci sono quotidianamente, ma è quando si arriva al dunque che sorgono dubbi e preoccupazioni. Preoccupazioni che, il più delle volte, nascono da una scarsa conoscenza di internet e delle sue reali potenzialità.

Il lato positivo della medaglia è dato dalle imprese che hanno il coraggio di affrontare il passo: la soddisfazione che traggono dalle campagne di web marketing è tale che, non solo rinnovano i servizi di anno in anno, ma chiedono nuove soluzioni e pianificano nuovi investimenti. Se da un lato questo mi rende fiero del lavoro che faccio, dall’altro mi fa ben sperare che le aziende che fino ad ora sono rimaste fuori dai giochi, vedendo che la concorrenza si muove, si scrollino di dosso dubbi e perplessità e comincino a considerare internet come un vero e proprio media, al pari di televisioni, radio e stampa.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.