Email marketing performance report 2006 – Parte 1

Il 3 aprile Kiwari ha pubblicato il consueto report annuale sull’email marketing. Il report è relativo a oltre di 1,2 miliardi di email spedite durante il 2006 dalla piattaforma di Kiwari.

In sintesi, ecco alcuni dei risultati principali dello studio:

  • Nel 2006 gli invii sono aumentati del 300% rispetto al 2005.
  • L’86,5% degli e-mail inviati è giunto a destinazione, di questi il 14,8% è stato aperto e il 2,5% ha ricevuto almeno un click.
  • Il rapporto tra e-mail cliccati e aperti registra un incremento di 5,3 p.p. nel primo semestre e di 3,5 p.p. nel secondo rispetto al pari periodo del 2005.
  • Il numero delle campagne è aumentato del 77% rispetto al secondo semestre del 2005 e del 12% rispetto al primo semestre del 2006, con una crescita maggiore per le DEM rispetto alle newsletter.
  • Le performance delle newsletter sono costantemente più elevate rispetto alle DEM (da 2 a 6 punti percentuali).
  • I mercati con le performance migliori sono Travel e Finance.
  • Il costo contatto medio di una campagna è di circa 5 centesimi di euro, nel Travel un quinto, nel Finance è circa quattro volte superiore.

Per tutti gli interessati il report è scaricabile su richiesta da questa pagina.

Non ho ancora avuto modo di leggerlo e analizzarlo, vi do qui appuntamento a breve con impressioni e commenti.

Pubblicato
Etichettato come statistiche

2 commenti

  1. Mi permetto di segnalare i dati emersi anche da una ricerca condotta negli Stati Uniti che riguarda le previsioni sui futuri investimenti in email marketing a livello mondiale: http://www.marketingvox.com/archives/2006/02/06/email_marketing_spend_to_reach_11_billion_by_2010/

    Inoltre segnalo un’interessante iniziativa promossa dall’Associazione IAB Italia: ‘email marketing task force’ che mira a definire una best practise per l’email marketing:
    http://www.dailyonline.it/dettaglioArticolo.asp?idArticolo=137522

  2. Ciao Lucia,

    grazie per aver suggerito queste risorse.

    Per quanto riguarda la “Task Force IAB” ne avevano dato annuncio all’Email Power. Trovo che sia una bella iniziativa per cercare di dare un minimo di regolamentazione e standard a tutti gli operatori del settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *