Cartoline di Natale: un vero boom

Ieri su Repubblica è apparso un’interessante articolo riguardante alcuni dati statistici sull’utilizzo delle cartoline di natale via email.

L’articolo riprende un’indagine svolta Inghilterra dal quotidiano “Telegraph” dalla quale è emerso come il volume delle e-card natalizie sia cresciuto negli ultimi anni del 200 per cento. I fattori che hanno maggiormente contribuito a questa crescita sono, secondo gli utenti, la velocità, l’originalità e soprattutto la gratuità.

Gli auguri virtuali non sono solo utilizzati dai privati per fare gli auguri ai propri cari vicini e lontani, ma vengono sempre più utilizzati anche dalle aziende. Questo è un dato che vi posso confermare personalmente, visto che da due settimane non faccio altro che preparare email d’auguri per conto dei miei clienti. Ma è sicuramente più interessante la voce di Marco Corazzo, sviluppatore di Cartoline.net, che evidenzia come importanti aziende (Acquario di Genova, il parco giochi AcquaFun e diverse compagnie assicurative) hanno scelto di sostituire i tradizionali biglietti cartacei con cartoline personalizzate per clienti e dipendenti, affidandosi proprio all’esperienza di Cartoline.net.

Per un’azienda gestire gli auguri di Natale via email è un sicuramente un risparmio in termini di costi e di tempo. Anche in questo caso il mio consiglio è di fare le cose per bene, dedicando comunque il giusto tempo alla pianificazione della campagna. Una corretta pianificazione consente di abbinare, ad esempio, agli auguri di Natale specifiche promozioni oppure specifici prodotti studiati ad hoc per l’occasione. In questo modo è possibile ottimizzare al meglio gli sforzi e rendere maggiormente efficace l’investimento.

1 commento

  1. Non è solo un risparmio di costi, ma anche la possibilità di fare una campagna di marketing contando su una miglior “predisposizione” mentale dell’utente ad aprire una cartolina di auguri pèiuttosto che un messaggio pubblicitario standard.
    😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *