Interesse crescente verso l’email marketing

In quest’ultimo anno sono stato chiamato più di una volta a parlare di email marketing in occasione di convegni ed eventi. Queste occasioni di confronto sono state davvero importanti perchè mi hanno dato parecchi spunti di riflessione.

In particolare, tra le tante domande che mi sono state fatte o gli approfondimenti richiesti, ho capito che c’è un interesse sempre crescente verso l’email marketing e che, clienti e web markettari, cominciano a capire l’efficacia di questo strumento in termini di risposte e ritorni. Dall’altro lato però ho anche notato che l’email gode ancora di una scarsa considerazione. Ho maturato l’idea che la vecchia care email sia ancora considerata uno strumento promozionale di serie B.

Ho l’impressione che ci sia ancora troppa improvvisazione. Forse è tutto dovuto alla semplicità di inviare un’email: è un gesto entrato a far parte della quotidianità, è una cosa che si fa tutti i giorni, quindi è facile… e forse qui sta l’inghippo.

Fare email marketing non significa inviare un’email ad un amico, significa comunicare con un possibile cliente che ha delle aspettative, dei bisogni e delle esigenze che non possiamo deludere.

Queste aspettative per non essere deluse richiedono cura e attenzione dei particolari, richiedono un piano editoriale, richiedono un attività di profilazione e segmentazione, richiedono uno studio grafico del messaggio, richiedono test e verifiche dei risultati, richiedono un sistema di invio affidabile. Sono attività alle quali bisogna dedicare tempo e risorse economiche e umane. E qui probabilmente risiede il secondo inghippo…

Bisogna dedicare risorse umane che siano in grado di gestire queste attività sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista della comunicazione e  del marketing. Oppure bisogna affidarsi a professionisti che hanno esperienza nella gestione di campagne di email marketing. Il tempo del fai da te è finito, anche per le email.

Se ormai è scontato affidarci ad un agenzia o a un consulente per gestire al meglio le nostre campagne di search marketing, perchè non dovrebbe essere così anche per l’email marketing?

Alessandro Binello

Nasco SEO, mi appassiono di email marketing e oggi sono project manager presso Time2marketing. Mi occupo di visibilità online e strategie di email marketing. Su social network e forum mi trovate anche con il mio nick name storico "Trimball". Nel tempo libero amo viaggiare... nel mondo reale ;)

1 commento

Lascia il tuo commento

E tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento