Incrementare le iscrizioni alla newsletter

Prima di analizzare alcuni consigli utili per invitare gli utenti del vostro sito a iscriversi alla newsletter è utile fare alcune precisazioni di massima sulla corretta impostazione della gestione di una newsletter e della lista di indirizzi email.

Ciò che conta è la qualità non la quantità
Molte aziende ritengono che il vero valore aggiunto della propria mailing list sia nella quantità di indirizzi che la compongono. In realtà l’obbiettivo da raggiungere e quello di convincere il maggior numero di utenti realmente interessati all’attività dell’azienda. Mille utenti realmente interessati che ricevono, leggono ed interagiscono con le tue email valgono molto di più di centomila utenti non profilati ne interessati.

L’opt-in è lo standard
Lo standard nella gestione delle iscrizioni ad una newsletter è il metodo opt-in. In breve, l’opt-in è un metodo che prevede una conferma dell’utente una volta che si è iscritto alla newsletter. Per approfondire il concetto di opt-in puoi leggere nel post “Opt-in e Opt-out: un po’ di chiarezza

La privacy prima di tutto
Fornire un’informativa sulla privacy dettagliata aiuta a conquistare la fiducia di chi si iscrive. L’utente vuole sapere che uso verrà fatto del suo indirizzo email o dei suoi dati personali. E’ quindi fondamentale inserire sempre un link alla propria policy sulla privacy nelle pagine di registrazione alla newsletter.

Definite le basi passiamo ai consigli utili:

  1. Inserisci il box di registrazione alla newsletter il più in vista possibile nel tuo sito web e in tutte le pagine del sito stesso;
  2. Spiega in modo dettagliato quali vantaggi offre l’iscrizione alla newsletter (ad esempio l’invio di offerte esclusive, sconti, etc.);
  3. Inserisci sempre un link all’iscrizione alla newsletter nella firma delle tue email;
  4. Utilizza gli autoresponder: quando qualcuno compila una form di richiesta informazioni sul tuo sito inviagli una email di ringraziamento e informa dela possibilità di iscriversi alla newsletter con un link diretto;
  5. Se hai una segreteria telefonica, inserisisci un messagio vocale per informare chi ti contatta dell’esistenza della newsletter e invitalo ad iscriversi;
  6. Chiedi ai tuoi clienti il loro indirizzo email e il consenso per inviargli la tua newsletter;
  7. Promuovi la newsletter sia online che offline;
  8. Inserisci nelle email un link “segnala ad un amico”, il passa parola è sempre un potente mezzo di marketing;
  9. Nei materiali promozionali cartacei che distribuisci, fai sempre riferimento alla newsletter e alla possibilità di iscriversi;
  10. Sfrutta ogni occasione di contatto diretto (fiere, manifestazioni, convegni, etc.) con potenziali interessati per raccogliere indirizzi email utili.

Alessandro Binello

Nasco SEO, mi appassiono di email marketing e oggi sono project manager presso Time2marketing. Mi occupo di visibilità online e strategie di email marketing. Su social network e forum mi trovate anche con il mio nick name storico "Trimball". Nel tempo libero amo viaggiare... nel mondo reale ;)

2 Commenti

Eugenio La Mesa

Chi sono9 anni ago

Alessandro,
aggiungo una cosa che molti non sanno:
e' possibile inviare email newsletter ai propri clienti anche senza il loro preventivo consenso, purhe' si tratti di beni o servizi analoghi e si dia la possibilita' di cancellarsi.

Lo prevede l'art 130 comma 4 della legge sulla Privacy:
http://www.salesware.it/garante196.htm#130

Rispondi

Lascia il tuo commento

E tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento